Home / Articolazioni e ossa / Frattura al femore : quali sono i casi più comuni?

Frattura al femore : quali sono i casi più comuni?

La frattura al femore è uno degli infortuni più comuni e richiede una riabilitazione abbastanza complessa. Anche se l’evento può verificarsi a qualunque età, ad essere più predisposti sono gli anziani.

La frattura può avvenire in diversi punti del femore, ma quella più frequente è al collo, condizione piuttosto grave in quanto limita la possibilità di camminare. Vediamo come si cura la frattura al femore e il percorso di riabilitazione da eseguire.

frattura del femore

Diagnosi e cure della frattura al femore

Per effettuare la diagnosi della frattura al femore è necessario fare una radiografia, per rivelare il punto esatto della rottura e la condizione precisa del paziente.

Nella maggior parte dei casi il percorso di guarigione prevede l’intervento chirurgico, a cui deve seguire necessariamente un percorso di riabilitazione. L’intervento chirurgico differisce in base al punto di frattura, all’età del paziente e alle sue condizioni.

Se si tratta di pazienti giovani in genere si ricorre all’osteosintesi, una tecnica che consiste nella ricostruzione dell’osso fratturato con parti metallici.

La causa della frattura del femore nei soggetti anziani solitamente è dovuta all’osteoporosi e in questo caso l’intervento chirurgico consiste nell’impianto di una protesi.

Riabilitazione della frattura al femore

A seguito dell’intervento chirurgico per la frattura al femore è necessaria la riabilitazione. Questa si pone l’obiettivo di far riprendere al paziente le normali attività quotidiane più che il recupero totale dell’arto.

Lo scopo principale è quindi rendere il paziente autosufficiente ed evitare eventuali complicazioni dovute ad una lunga immobilità.

Già dopo una settimana dall’intervento è possibile iniziare la riabilitazione, che in un primo tempo prevede la rieducazione di arti e bacino, mentre in seguito sono volti a ridare mobilità articolare e posturale, potenziamento muscolare, potenziamento della coordinazione, controllo dinamico del capo e del tronco.

Nel caso di frattura del femore nei pazienti anziani a seguito della riabilitazione ospedaliera è indispensabile la riabilitazione domiciliare.

Su Mauro Madonna

Mauro Madonna è consulente SEO e Link Building, fondatore della Comunicazione Web srl, specializzata nella realizzazione di siti web Wordpress e assistenza SEO. Scrittore di innumerevoli articoli per Estetica e benessere

Guarda anche

frattura falangi

Frattura falangi

Frattura falangi La frattura alle falangi è molto comune e le dita delle mani e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *