Home / Corpo / Peli incarniti inguine : come toglierli perché vengono

Peli incarniti inguine : come toglierli perché vengono

I peli incarniti inguine sono davvero molto fastidiosi ma si presentano spesso ad esempio quando ci si depila, quando si fa la ceretta o si usano altri metodi di depilazione. Ma perché vengono? I peli incarniti crescono sotto pelle nel momento in cui si trova un’ostruzione, quindi si crea un poro occluso con all’interno un pelo che rimane incastrato nello strato superficiale dell’epidermide e rimane al di sotto della pelle.

Quando i peli incarniti rimangono al di sotto della pelle, questi diventano molto fastidiosi, specie nel momento in cui si posizionano nella zona inguinale. Quando i peli si presentano nella zona del pube e dell’inguine, si formano anche delle piccole cisti o dei brufoli molto ricchi di sebo che creano dolore oltre che fastidio. Inoltre, se non si procede alla giusta rimozione dei peli incarniti si rischia anche che questi possano causare una follicolite. 

Peli incarniti inguine: quali sono i rimedi più efficaci?

I peli incarniti inguine sono molto fastidiosi e pericolosi se non vengono eliminati. Quindi per evitare la follicolite devi procedere ad impiegare alcuni metodi ideali per eliminare in tempi brevi i peli incarniti anche da sole a casa. I metodi per eliminare i peli incarniti inguine sono:

Scrub

Uno dei metodi meno invasivi e anche più utilizzati per riuscire ad eliminare l’eccesso di peli incarniti è lo scrub. Lo scrub permette di eliminare la pelle in eccesso che ostruisce il pelo e non gli permette di crescere in modo ottimale. Lo scrub prevede l’impiego di una maschera esfoliante con i microgranuli ideali per eliminare la pelle morta, per aiutare il pelo a fuoriuscire. Lo scrub di solito si fa durante il bagno o la doccia e per aiutarti a eliminare i peli incarniti si consiglia anche di utilizzare una spugna. In ogni caso si consiglia di non fare troppa forza con lo scrub, perché si rischia di arrossare eccessivamente la pelle. 

Rimozione fisica del pelo

La rimozione fisica del pelo incarnito prevede l’impiego di un ago da cucito oppure di una pinzetta. Questi prima devono essere disinfettati con dell’alcol per evitare qualunque infiammazione. Ora con una pinzetta o con un ago da cucito disinfettato devi procedere a rompere lo stato superficiale della pelle questo permette di far fuoriuscire il pelo. Dopo averlo fatto fuoriuscire con la pinzetta è necessario procedere alla rimozione del pelo tirandolo con questa al di fuori della pelle. In ogni caso, si consiglia di eliminare il pelo in questo modo solo quando questo è abbastanza visibile. 

Guanto di crine

Un’alternativa allo scrub è il guanto di crine. Questo infatti funziona come lo scrub e permette di eliminare lo strato superficiale della pelle e lasciare che il pelo si liberi dall’ostruzione. Si consiglia di usare il guanto di crine solo nel caso in cui non ci sia una formazione di pus e quindi non sia in corso una infiammazione.

Sale

Infine, un altro metodo per riuscire ad eliminare il pelo incarnito è il sale. Questo funziona in modo simile a uno scrub, per farlo agire in modo più delicato sulla pelle miscela il sale insieme al bagnoschiuma. Una volta miscelato con una spugna elimina i peli incarniti passandolo sull’inguine.

Peli incarniti inguine : come toglierli perché vengono
5 (100%) 1 vote

Su silvia

Guarda anche

epilatore laser

epilazione laser a casa : è possibile?

Epilazione laser a casa è possibile? Oggi sono sempre più le donne che desiderano affidarsi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *